• by Melania Francis Autheur®

L'Alchimista racconta.. STORIE DEL Tè.. STORIE DIVINE!

Aggiornato il: ago 5

Nell'episodio d'oggi.. continuamo a viaggiare nelle storie del Tempo..

Nel Paese delle Meraviglie.. C'è Te di Tè..

Meditando Infinitamente nel Tè..

L'ALCHIMISTA racconta..


Il Tè vanta d'una divina storia antichissima che non di certo parte dall' Inglaterra o la Francia.. mabensi dalla Cina ed India nonostante le sue origini sono stati chimerizzáte nel Tempo..chimerizzáte e per Fede autenticate come il Senso che nacque dalla storia del Tea nella tradizione Indiana..

Tradizione Indiana.. dove si razzicura che a scoprire il Tea Fú il nostro Amato Bodhidarma.. Figlio del Re Kosjuwo.. che, divenendo monaco buddista e predicatore viandante della via della calma..in uno dei suoi passaggi devozionali in Cina, aveva fatto voto di non dormire durante i 7anni delle 7 Lune auriche astrali, dove aveva promesso dedicare in tutto il suo ESSERE Spirituale e terreno alla preghiera ed alla meditazione.. dopo cinque anni fu sorpreso da un languido letargo avvolto dal signore del sonno come da un fulgore struendoso.. dove si ritrovo traffito in un Shin(Sonno).. Poi immediatamente che si accorge, istintivamente, prende da un groviglio di piante che giacevano nella Prithvi(Terra) delle foglie, che al instante mastico riprendendo così una straordinaria e magica armonia riuscendo a concentrarci di nuovo.

~Tale Foglie erano senza dubbi.. Foglie di Tè..~

Per i Buddisti Giapponesi invece la storia con Bodidharma è andata che dopo tre anni di meditazione.. Bodidharma sorpreso sempre dal signore del sonno (Shiva) Si ritrovò sommerso in un Shin (Sonno) ma questa volta traffito dalle cinque freccia di Karmadeva fluttuando nei ricordi d'amori giovanili.. al suo risveglio irato dalla sua debolezza si strappo de palpebre a Terra.. ma questa volta la Prithvi(Terra) lo frutifica e lo benedice facendo nascere dalle sue palpebre un alberello selvaggio con delle foglie streordinarie, che produceva un straordinario liquore che donava forza per la meditazione e per la veglia..

Era proprio Lei la pianta del Tea..!

La Bien-aimée Camelia Sinensis.. cioè albero mistico del Tè..Colei Pianta benedetta e leggiadra,con delle foglie meravigliose Verde come un prezioso smeraldo..

Profumata come i Fiori di Maggio..

La Pianta prediletta dell'infinito Harmos..


Ma guardando anche la sua conformazione, questa Pianta del Té oltre ad Essere una pianta della specie botanica appartenente alla famiglia Theacea del genere Camellia Cinensis, è un arbusto sempre verde, di dimensioni differenti a seconda della varietà incirca 4/5 MT d'Altezza e da 8/11 metri per quella Assamica.. e questo riguardo ai suoi aspetti botanici..

"Ma posso dire ad oggi che oltre ad ESSERE una bevanda, è anche una Filosofia di Vita, una via, una esperienza nettamente sensoriale, un modo di cogliere la scintilla della vita, una conquista del gusto, dell'olfatto e di tutti i sensi."

Oltre le meravigliose leggende che straordinariamente ancora la fanno danzano nelle Teiere del Tempo..

Posso anche dire che Il Tè, è UNO dei più grandi legami che ci ha donato la Tradizione Cinese all'Harmos.. posso anche sottolineare che rientra perfettamente dell'ordine Rtamico come un straordinario Somma Sacro..


Cioè bevanda cosmica di sapore intramontato..!


Il quale tutt'ora si manifesta attraverso il Suo Terroir e ci dice che una ottimale qualità di Tè ci parla tramite la sua botanica, tramite il suo DNA, tramite la sua geografia, il suo clima e i suoli dove crescono le sue coltivazioni, tramite anche delle sue caratteristiche organolettiche sensoriale, tramite i suoi sapori, tramite i suoi aromi, tramite la storia.. i suoi personaggi.. tramite la straordinaria cultura della gente e della terra che lo coltiva, tramite la Sua Arte La sua raccolta, la sua torrefazione ed elaborazione..

Questi straordinari passaggi danno Vita a questa straordinaria bevanda..che tramite il suo profilo, cioè alla sua Identità o carattere..ma per soprattutto, tramite l’emozioni e gli stimoli che produce e dona nel nostro cervello..nella nostra natura Atmica e terrena..ci fa scoprire ed individuare ricordi, emozioni e sensazioni che ci collegano con il nostro essere interno, il nostro essere sensoriale, collegandosi con la nostra traccia più sottile della nostra memoria olfattiva, con la nostra leggenda ancestrale, con il nostro collegamento terreno, etereo e personale..

Per moltoTerrenale che possano aggiudicare la esistenza di questa straordinaria principessa eterna del Harmos chiamata Camelia Sinensis.. il suo Profumo dovrà essere sempre Infinito.. sempre pulito, perfetto, potente e profondo.. ma.. allo stesso tempo dolce, elegante e delicato, con tanto di tutti quei meravigliosi aromi e sapori che ci conducono in luoghi di infinita pace e tranquillità nell'universo dei nostri Sensi..


Alchemist Citations de originale du Livre.. L'Alchimie et L'Arte du Thè.. Originale Édition I/N en Français /VD-Italiano by Melania Francis Autheurs© ⚜️


Per.. Diario d'un Alchimista / Sept/2014 L'Alchemista racconta:

Episodio d'oggi..!

Nel Paese delle Meraviglie.. C'è Te di Tè.. lnfinitamente nel Tè..

Questa avventura continuerà..